Your future starts today

La scuola italiana è senza ombra di dubbio una della scuole più competenti e più complete al mondo. Infatti, se viene affrontata con serietà, lascia nello studente un patrimonio culturale enorme. Per quanto possa essere difficile crederci, è cosi.
Tuttavia ha un difetto: istruisce sulla matematica, sul l’italiano, il latino e il greco (per i più (s)fortunati, come me) ma non su una cosa fondamentale: fare capire che ogni ragazzo è importante e ha qualcosa da dare alla società. La scuola italiana non insegna che ognuno è responsabile delle proprie azioni e che deve quindi trasformare il proprio disaccordo e la propria energia in proposte concrete e civili, non in atti di vandalismo.
Nelle scuole americane le pareti delle classi sono tappezzate da frasi del tipo”do your best”, “your future starts today”. Penserete che siano slogan inutili e insensati, ma invece rispecchiano al meglio la motivazione che hanno gli americani in tutto ciò che fanno.
Gli americani puntano molto a esaltare l’individuo. Sei eccellente? Vieni selezionato per una scuola per “talented kids”, ossia ragazzi talentuosi.
Nella scuola italiana invece troppo spesso i talenti non vengono premiati, anzi talvolta vengono sminuiti. Per quale ragione? Io penso che il comunismo, con l’ideale di equità applicato ingiustamente, ne sia in parte responsabile. È infatti impossibile negare che la maggior parte delle scuole pubbliche italiane siano di “tendenza rossa”.
Un miglioramento però sembra esserci: alcune scuole, per esempio, tengono seminari d’eccellenza. Il che non vuol dire sminuire i meno bravi, ma esaltare i migliori, com’è giusto che sia.

Cari saluti,
CA